Riciclo e riuso dei capi di abbigliamento, con LANDesign scuola e Università insieme

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’abito più caro non è il più costoso, ma è quello che ci ricorda un momento particolare della nostra vita o delle persone alle quali vogliamo bene: quindi perchè non riutilizzarlo con un nuovo design?
Nasce con questa idea il progetto “LANDesign®-l’abito più caro”, il titolo del Progetto nato sulla consolidata filiera “Università-Scuola-Aziende-Enti" del Laboratorio LANDesign® , che approfondisce il tema del recupero e del riuso dei capi di abbigliamento grazie all'innovativo processo condotto dalle giovani designer Antonia Difficile e Rosy Ferrara, studentesse del Corso di Laurea specialistica in “Design per l’innovazione”, tutor junior dell’iniziativa e, realizzati a costo 0, dalle studentesse dell’Istituto Degni di Torre del Greco. "Non è il primo successo del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale che ha istituito dal 2013 un Protocollo d’Intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania per i numerosi percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro realizzati- spiegano Sabina Martusciello e Maria Dolores Morelli, Responsabili scientifici del progetto -. Già lo scorso anno - continuano le docenti - ha ricevuto il Premio Nazionale “Regoliamoci” bandito dall’Associazione Libera e il MIUR e quest’ anno partecipa con 5 proposte al Concorso nazionale “Storie di Alternanza” .

Ad oggi più di 1000 alunni, entusiasti e partecipativi, grazie a 20 convenzioni sottoscritte dal Dipartimento con Istituti scolastici superiori rappresentativi dei diversi indirizzi (classico-linguistico, artistico, architettura e design, moda, scienze umane e geometri), guidati da Maria Dolores Morelli, Delegato all’Orientamento e all’Alternanza al Dipartimento di Architettura e da Sabina Martusciello, Presidente del Corso di Laurea in Design e Comunicazione, sono stati coinvolti in esperienze progettuali per la formazione di profili professionali (designer, fashion designer, progettisti, curatori di mostre) rispondenti agli indirizzi dei corsi di Laurea in Architettura, Design e Moda.

“L’alternanza Scuola-Lavoro ha una forte valenza orientativa - sostiene Luigi Maffei, Direttore del Dipartimento di Architettura - e si coniuga con le numerose attività di Orientamento previste dal Dipartimento (ERGO, seminari e convegni settimanali, workshop, mostre, eventi".
Per verificare l'intero processo e la reale ricaduta in termini di orientamento ed iscrizioni, tema della tesi della dottoranda Enrica Pagano, tutte le attività del processo di alternanza, sono monitorate attraverso un’indagine quali-quantitativa, interviste semi-strutturate, questionari valutativi, foto e video.

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT