Me, l'app della cultura. Musica, eventi, luoghi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il punto di Nadia Barrella, docente di Museologia e Critica artistica e del restauro

Presentata al Dipartimento di Lettere e Beni Culturali un’app dedicata ai consumi culturali. Si chiama ME: Mie esperienze ed è l'app ideata da Stefano Balassone, a lungo vicedirettore Rai e consigliere d’amministrazione della stessa, produttore e autore televisivo e testata dagli studenti del corso di studi Museologia, che ne discuteranno, insieme ad alcuni colleghi da me coinvolti, con il suo ideatore.

Premesse teoriche dell’app l’idea che la conoscenza sia la precondizione del consumo e la necessità di realizzare una porta d’accesso unica e accogliente alle occasioni di cultura e di intrattenimento. L’app ha però anche un’altra funzione. Coglie il punto di vista del fruitore verso le offerte della creatività e consente di riorganizzare il mare magnum delle informazioni sui consumi culturali consentendo di esplorarlo a profondità finora non accessibili. E’ per questa ragione che, d’accordo con Balassone, abbiamo pensato di verificare la possibilità di una sua diffusione territoriale della piattaforma. Procederemo, infatti, coinvolgendo amministrazioni comunali e centri di cultura della provincia di Caserta, per realizzare, a fine 2018 o inizi '19, un incontro di zona che racconti quanto emerga e consentire riflessioni sui consumi culturali. Questi verranno testati attraverso uno strumento in grado di restituire un'immagine molto diversa da quelle solitamente fornite dall'Istat o da altri centri di progettazione culturale»

Ciò che è particolarmente interessante è che il Dipartimento di Lettere e Beni Culturale possa diventare sia uno spazio di sperimentazione di questo strumento, ma anche, data la possibilità offertaci di implementare l'app, uno spazio di scelta e di condivisione di eventi culturali. L'applicazione sarà, infine, uno strumento che connetterà ancora meglio l'Ateneo al territorio, in linea con la cosiddetta terza missione universitaria.
L’app è scaricabile gratuitamente da Play Store e disponibile per Iphone e Android.

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT