Università Vanvitelli, arriva il corso in tecniche per l'edilizia e il territorio

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un incremento delle iscrizioni ai corsi di laurea triennali e a ciclo unico dell'oltre 6 per cento, e circa il 3 per cento di iscritti in più ai corsi magistrali rispetto all’anno accademico 2017-2018: sono numeri costantemente in crescita quelli dell'Università Vanvitelli, che guarda sempre di più al futuro con l’ampliamento della sua offerta formativa grazie al corso di laurea triennale professionalizzante in «Tecniche per l'edilizia, l'ambiente e il territorio, rivolta a geometri, inserito nel programma del dipartimento di ingegneria di Aversa, che partirà il prossimo anno. «Un percorso attraverso il quale si cerca di investire nel territorio per migliorare la qualità – ha spiegato il Rettore Giuseppe Paolisso - e la specificità professionale dei geometri».

Il corso non è l’unica novità nel ventaglio delle possibilità che la Luigi Vanvitelli offre a tanti giovani della Campania e non solo: al infatti a giugno le attività di Officina Vanvitelli, un future lab ospitato nel sito di San Leucio, destinato alla formazione post laurea del dipartimento di Architettura e Design industriale dell'Ateneo. Master, laboratori, seminari, convegni dedicati in particolar modo al Design per la Moda. «I laureati in Design e Moda di tutto il territorio nazionale saranno messi a contatto con le principali case di moda della regione Campania, per sviluppare le loro idee - ha evidenziato Paolisso - anche grazie al supporto, per la creazione di spin-off e startup, di partner come Unicredit e Banca Intesa San Paolo».

Dalla moda all’acquisizione di nuove tecnologie, soprattutto in campo medico. L’università ha investito 10 milioni di euro in strumentazioni d’avanguardia, alcune altamente specialistiche, come quelle adoperate nei laboratori di biologia molecolare e di genetica dell’Ateneo.

«Con questo impegno riteniamo di dare anche un ulteriore servizio al territorio – ha sottolineato il Rettore - queste macchine non solo saranno utilizzate dal punto di vista sperimentale, ma anche con una chiara applicazione clinica, che non è facilmente riscontrabile nel Nord Italia e in Europa».

Un Ateneo che punta sempre di più a offrire servizi di qualità ai suoi studenti anche per quanto riguarda i trasporti e la mobilità. Sarà infatti intensificato l’innovativo sistema di navetta, una delle novità introdotte del rettorato di Paolisso, che grazie ad una forte collaborazione con il Comune di Caserta consente ai ragazzi di raggiungere le sedi di studio con grande facilità e flessibilità di orari. Un servizio che si aggiunge a quello del parcheggio gratuito.

Una università a misura di studente, ancora più pronta ad attrarre giovani cervelli per farli sentire innanzitutto parte di una squadra anche grazie ai nuovi mezzi di comunicazione. «L’apertura di una radio di Ateneo servirà ai ragazzi per socializzare e stare insieme – ha raccontato Paolisso - per la nostra distribuzione territoriale non possiamo avere un campus, ma ci immaginiamo come un cloud, attraverso il quale noi possiamo mettere in connessione i ragazzi, e farli sentire partecipi di un sistema che sarà potenziato con il merchandising dell’Ateneo”. Come in un vero e proprio college americano, i ragazzi potranno avere dei gadget con il nuovo logo dell’università, che ha messo definitivamente in soffitta l’acronimo S.U.N (Seconda Università di Napoli).

«L'università Vanvitelli nasce dalla Seconda Università, ma oggi assume altre caratteristiche e si è riposizionata nell'ambito del sistema universitario italiano – ha puntualizzato il Rettore - Abbiamo rilanciato la nostra offerta formativa e migliorato molto anche la comunicazione della stessa. I dati degli iscritti testimoniano che il nostro lavoro sta dando i suoi frutti».

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT