Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

IT | EN

American Society of Hematology Selects Maddalena Casale to Receive the Global Research Award

Naples,  September, 2019 – The University of Campania “Luigi Vanvitelli” is pleased to announce that Maddalena Casale has been selected by the American Society of Hematology (ASH) to receive the 2019 ASH Global Research Award. 

Maddalena Casale is one of nine talented early-career investigators selected for this honor.
The ASH Global Research Award was designed to support future international scientific leaders, increase hematology capacity, and nurture global collaboration. The award is intended to support hematologists between completion of training and the establishment of their independent careers.
The nine researchers selected represent eight countries: Brazil, China, Croatia, Czech Republic, Ghana, Italy, Japan, and Uganda.  

Maddalena Casale is a pediatrician who has been working as a researcher since November 2016 within the Division of Pediatric Hematology and Oncology at the Department of Woman, Child and General and Specialized Surgery of University of Campania “Luigi Vanvitelli”, under the supervision of Prof. Silverio Perrotta. At the same institution, she got her PhD in 2014 focused on advancements in the management of hemoglobinopathies and she made the first steps towards the development of a national network of asplenia in Italy. Maddalena Casale will receive research support for her project with the aim to perform a prospective multicenter nationwide analysis on mortality, morbidity, vaccine coverage and response in a large cohort of asplenic patients followed in the Italian Network of Asplenia.
“I am honored to receive this award from ASH, the leading scientific society in the field of hematology and I feel the responsibility to do my best with my research”, said Maddalena Casale, the researcher selected for the Global Research Award. “Support from academic and scientific institutions and independent resources are vital elements for a researcher. I really thank the ASH and the University Vanvitelli for this great opportunity”.
“We are proud of the talented recipients of this year’s Global Research Award and look forward to supporting them as they continue to pursue hematology training opportunities,” said 2019 ASH President Roy Silverstein, MD, of the Medical College of Wisconsin in Milwaukee. “Supporting the careers of future leaders from all over the world is a clear priority for ASH.”

 

The University of Campania “Luigi Vanvitelli”, formerly Second University of Naples, with its 16 departments located in 5 territorial areas between Naples and Caserta, promotes a vocational training offer integrated with the territory, supports quality research, and promotes the creation of business initiatives from research groups, in a constant perspective of internationalization and cultural exchange with other universities.
The University was established in 1991 and began its activity on November 1st 1992. Currently there are nearly 28 thousand students and 16 Departments located in 5 territorial areas:
Aversa with the School of Polytechnics and of the Basic Sciences with the Departments of Engineering, Architecture and Industrial Design;
Caserta with the Departments of Mathematics and Physics (witch also belongs to the School of Polytechnics and of the Basic Sciences), Psychology, Political Science, Environmental, Biological and Pharmaceutical Sciences and Technologies;
Santa Maria Capua Vetere with the Departments of Law Humanities and Cultural Heritage;
Capua with the Department of Economics;
Naples with the School of Medical Sciences and the Departments of Precision Medicine, General and Specialised Surgery for Women and Children, Experimental Medicine, Multidisciplinary Department of Medicine for Surgery and Orthodontics, Mental, Physical Health and Preventive Medicine, Cardiothoracic and Respiratory Sciences, Medical, Surgical, Neurologic, Metabolic and Aging Sciences.
In these years, the University has significantly dedicated its efforts and resources to maintaining and developing student services to promote their training and their "life" within the University facilities through an intensive orientation policy. A job placement centre provides students with career options assessment as well as continuous support.

The American Society of Hematology (ASH) (www.hematology.org) is the world’s largest professional society of hematologists dedicated to furthering the understanding, diagnosis, treatment, and prevention of disorders affecting the blood. For 60 years, the Society has led the development of hematology as a discipline by promoting research, patient care, education, training, and advocacy in hematology. ASH publishes Blood (www.bloodjournal.org), the most cited peer-reviewed publication in the field, which is available weekly in print and online, as well as the newly launched, online, peer-reviewed open-access journal, Blood Advances (www.bloodadvances.org). 
 

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Design for autonomy of Parkinson’s disease
. E’ questa la linea di ricerca in cui si inserisce SynCrono, il dispositivo in fase di progettazione per pazienti affetti da malattia di Parkinson con freezing della marcia (FOG). L'idea nasce nei laboratori dell'Officina Vanvitelli, moderno hub e officina di idee dalla proposta di Geremia Nappo, laureato alla Vanvitelli. 
SynCrono. Il dispositivo SynCrono collabora con le altre soluzioni fisioterapiche alla deambulazione, sollecitando attraverso stimoli e monitorando il movimento del paziente. Dal dispositivo primario si sviluppano una serie di ausili sia per altri sintomi correlati alla malattia, sia per altre patologie di natura neurologica. Benessere nell’era del post digitale, dunque.  La scelta degli stimoli da utilizzare è fonte di studio e di ricerca su quelle che sono le classiche metodiche utilizzate in riabilitazione, con l’aggiunta di ricerche scientifiche sull’argomento – spiega Geremia Nappo, vincitore della borsa di studio di Officina Vanvitelli -.  Quattro le competenze - design, neurologia, ingegneria, economia – per il design, redesign, co-design di prodotti e servizi per l’autonomia". 
Come funziona. Gli stimoli di SynCrono servono a cadenzare il passo e a dargli un ritmo, così che il paziente possa avvertirli e seguirli ripristinando una deambulazione regolare. Nell’ampia gamma di stimoli da scegliere sono stati selezionati uno stimolo tattile ed uno visivo. Lo stimolo tattile è una vibrazione, lo stimolo visivo sono degli è costituito da luminosi che il paziente deve seguire. “La scelta di questi due stimoli non è casuale, entrambi sono risultati quelli più versatili da utilizzare nelle diverse occasioni della routine quotidiana e in ambienti ambulatoriali - spiega l'ideatore del progetto - Basti pensare ai luoghi affollati, troppo rumorosi o magari con scarsa illuminazione in cui il paziente si potrebbe trovare. Sia lo stimolo tattile che quello visivo si integrano alla perfezione nell’ambiente che circonda il paziente, senza interferire con gli stimoli esterni. Chi utilizza l’ausilio non deve far altro che seguire il ritmo degli impulsi e porre la propria attenzione sul movimento.” 
Officina Vanvitelli incentiva le idee. Questo è uno dei dieci progetti di ricerca dei talenti creativi danno ufficialmente inizio alle attività di Officina Vanvitelli, che si apre il 3 giugno alle ore 11, presso il complesso monumentale del Belvedere di San Leucio. 
Si comincia con la presentazione dei progetti di ricerca dei 10 talenti creativi selezionati attraverso una call nei settori del Design, della Moda e della Comunicazione, che gli ha consentito di vincere altrettante borse di studio. I talenti disporranno di uno spazio di co-working attrezzato con computer, laboratori di simulazione e prototipazione, multiconference systems, otre che di banche dati, tutorship di esperti nazionali ed internazionali per configurare un modello di lavoro internazionale.
Durante il percorso di Officina Vanvitelli i borsisti avranno l’opportunità̀ di confrontarsi con il mondo del lavoro sviluppando competenze, capacità organizzative e collaborative, partecipando a progetti in staff che prevedono il contatto diretto con imprese ed enti.
L'inaugurazione delle attività di Officina Vanvitelli è solo il primo di una serie di incontri, mostre, seminari tematici, workshop, sfilate che partiranno da giugno e culmineranno a dicembre con eventi internazionali nei settori della moda e del design. Nello specifico il programma di Officina sarà articolato su Open Lectures, lezioni magistrali aperte al pubblico sui temi dell’innovazione delle aziende design e fashion oriented, Talents, la presentazione di laureati Unicampania d’eccellenza, Manufactures, incontri con aziende, Events, incontri con stilisti, designers e stilisti attraverso mostre e sfilate, e Workshop.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cellule staminali per curare l’artrosi del ginocchio.
Tecnologie ortopediche d’avanguardia all’Università Vanvitelli, relative al trattamento rigenerativo della cartilagine articolare del ginocchio, un intervento molto ben tollerato dai pazienti e con rischi minimi.

Questa metodica, oggetto di uno studio pubblicato sulla celebre rivista International Orthopaedics,  viene regolarmente effettuata presso la nostra Unità Operativa da circa 2 anni con ottimi risultati – spiega il Prof. Alfredo Schiavone Panni –, intervento a basso rischio per il paziente ed una degenza post-operatoria di poche ore”. Fisioterapia, acido ialuronico, antiinfiammatori intra-articolari, fino ad arrivare all’intervento chirurgico in casi più gravi, questi gli interventi fino ad ora utilizzati per la cura di questa probelmatica, che posso essere sostituiti dall’intervento con le cellule staminali.

“Particolare rilievo nazionale ed internazionale negli ultimi anni è stato dato alle cellule staminali, in grado di determinare effetti anti-infiammatori e rigenerativi sulla cartilagine articolare, target principale del processo osteoartrosico – continua il docente. – Questa metodica viene regolarmente effettuata presso la nostra Unità Operativa da circa 2 anni, con ottimi risultati”.

Ad oggi sono 52 i pazienti affetti da artrosi di ginocchio resistente ad altri tipi di trattamento, sottoposti a questa tipologia di intervento, e che hanno mostrato un miglioramento della funzionalità dell’articolazione e del dolore rispetto ai valori registrati in fase pre-operatoria. “Attualmente è in corso un ulteriore studio, condotto insieme alla mia equipe, sulla validità dello stesso tipo di trattamento nell’artrosi precoce di anca, dove i primi risultati risultano incoraggianti”- conclude Panni Schiavone. 
A collaborare con il prof. Schiavone i dottori Braile Adriano, Toro Giuseppe, De Cicco Annalisa e Lepore Federica, che hanno condotto lo studio, di rilievo internazionale, su International Orthopaedics. 

Per effettuare una visita medica prenota presso il nostro ambulatorio di chirurgia rigenerativa della cartilagine con impegnativa medica per visita ortopedica al CUP, telefonicamente al numero 800177780 (chiamata gratuita da telefono fisso) dalle ore 8:30 alle ore 14:30 nei giorni feriali o al numero 0810176956 (chiamata da telefono mobile, al costo di una chiamata urbana, dalle ore 8:30 alle ore 14:30 nei giorni feriali) o in loco.

A seguito di una valutazione clinica e radiografica si deciderà se intervenire o meno con questa metodica.

Pagina 1 di 5

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT