I 70 anni della Cassa del Mezzogiorno e il nuovo Sud. Celebrazione italiana alla Vanvitelli

Alla Vanvitelli l'unica celebrazione italiana per i 70 anni dalla Cassa per il Mezzogiorno. Un incontro, le cui conclusioni sono affidate al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, che prova a fare luce anche sui parallelismi tra la nascita della Cassa e l'attuale situazione critica ma al contempo ricca di potenzialità. L'evento si svolgerà il 15 dicembre prossimo alle ore 15 sulla Piattaforma Teams al codice c9o2rcu.

La Cassa, sorta dopo le distruzioni tragiche della Seconda Guerra Mondiale e l’opera di ricostruzione del Paese, ha avviato la sua attività in un contesto internazionale particolarmente favorevole, cogliendo i frutti di una forte sinergia con la Banca Mondiale e la Banca d’Italia. L’intervento straordinario, al contrario di quanto comunemente ritenuto, ha costituito nei primi venti anni della sua attuazione un efficace prototipo per le politiche di sviluppo e uno strumento di grande importanza per il decollo produttivo del Mezzogiorno e la crescita accelerata dell’intero Paese. Grazie all’impulso della Cassa, una tecnostruttura pubblica dotata di una speciale autonomia giuridica e di notevoli competenze interne, si è realizzato in quel primo periodo un modello originale di elaborazione e di intervento, che ha portato un contributo essenziale al dispiegamento del miracolo economico italiano. 

La situazione attuale si presenta molto difficile ed è frutto di una storia in cui è stata l’Italia intera a immettersi in un percorso regressivo, interrotto solo a tratti. 

A settant’anni dalla sua nascita, la storia della Cassa per il Mezzogiorno, dal successo dei primi venti anni di attività all’involuzione successiva, deve essere letta in chiave prospettica non di riproposizione sic et simpliciter di un’esperienza di enorme valore, ma non rispondente alle mutate esigenze e al contesto attuale dell’Italia. L’obiettivo dell’iniziativa promossa dall’Associazione Merita- in collaborazione con il Dipartimento di Economia dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli- è quindi, oltre alla riflessione su una delle epoche più significative della nostra storia unitaria, quello di indicare una strategia valida per il presente

L’introduzione è di Gianfranco Nicoletti Rettore della Vanvitelli e prenderanno parte alla giornata, tra gli altri, Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, Paolo Gentiloni, commissario europeo all'Economia, Elisa Ferreira, commissaria europea per la Coesione e le Riforme, Giovanni Gorno Tempini, Presidente della Cassa Deposito e Prestiti, Anna Finocchiaro, Presidente di Italiadecide.

Locandina

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT