Premio Assochange, vincono gli studenti di Economia

Assochange, sul podio gli studenti della Vanvitelli con un video sulla "Sostenibilità e worklife balance". 
"Riesci a ritagliare del tempo per te e per la tua famiglia?" recita l'incipit del video ideato e prodotto dagli studenti della Vanvitelli  - corso di studi in Organizzazione della laurea magistrale in Economia e Management, Dipartimento di Economia -, vincitori del contest Assochange sulla "Sostenibilità e worklife balance". 
Obiettivo del concorso era indagare il concetto di sostenibilità, non nell'accezione relativa all'ambiente, ma in quello più quotidiano, che prevede il bilanciamento tra lavoro e vita privata.
Al giorno d'oggi - dicono gli studenti nel video - l'equilibrio tra famiglia e lavoro dovrebbe essere un diritto per uomini e donne,e dovrebbe essere garantito da chi organizza e gestisce il lavoro. Questo perchè sono molti i vantaggi diretti da coloro che lavorano nelle aziende attente al "Work-life balance", tra cui flessibilità, maggiore motivazione, riduzione dell'assenteismo". 
 
Gli studenti hanno vinto il primo premio confrontandosi con oltre 250 ragazzi di tutte le Università italiane e oltre 60 video partecipanti al contest.
 
"Abbiamo deciso di partecipare per metterci in gioco, o meglio, per provare a superare i nostri limiti. Può sembrare il solito luogo comune, ma per noi è stato un momento particolarmente significativo - racconta la studentessa Paola Borzacchiello -  Il professore Marcello Martinez ci aveva parlato di questa possibilità e stava a noi decidere se partecipare o meno. Avevamo soltanto una settimana di tempo ed erano giorni particolarmente duri. Ognuno di noi ha avuto un parente o un conoscente che ha contratto il coronavirus e devo essere onesta eravamo molto demoralizzati. Abbiamo lavorato via Microsoft Teams restando svegli quasi fino all’alba. Il duro lavoro ci ha ripagati".
 

 
Il video prodotto dagli studenti è stato prodotto non senza difficoltà. "Inizialmente l’idea di base era quella di intervistare un’azienda che adottasse la filosofia del Work-Life Balance, -continua Paola - purtroppo non siamo stati ricontattati dalle aziende che avevamo scelto, quindi abbiamo cercato di trovare una soluzione alternativa e dopo varie ricerche abbiamo deciso di analizzare Mars Italia nei limiti dei dati trovati su internet. L’idea di fondo è stata quella di non concentrarci in maniera troppo tecnica sugli approcci rivolti al Work-Life Balance di Mars Italia ma di sensibilizzare tutte le persone su questo tema, ancora tuttora molto trascurato, attraverso un approccio quasi emozionale."
 
Partecipare a questo evento è stata davvero un’esperienza nuova ed entusiasmante - aggiunge la studentessa Maria Oliva, nel team dei vincitori - soprattutto perché non ci aspettavamo questo risultato, ma grazie al nostro spirito di gruppo siamo riusciti a creare qualcosa di speciale. La premiazione (avvenuta online - ndr.) è stato un momento importante perché da lì ho capito che i nostri sacrifici hanno portato a buoni risultati. Da questa esperienza ho compreso che soltanto se rischi e sei te stesso puoi sfruttare al meglio tutte le opportunità che la vita ci offre". 
 
Un premio speciale è stato assegnato poi ad un altro gruppo del Dipartimento di Economia, costituito da studenti del corso di Gestione delle risorse umane diretto dal prof. Mario Pezzillo Iacono, con un video che ha visto il "Work-life balance" calato in un contesto industriale, intervistando il Buyer and Import Manager di Clayton Italia
 
In palio per i vincitori colloqui, stage e giornate di affiancamento presso alcune delle aziende associate ad ASSOCHANGE come Nestlè, Avanade, Enel, Rekeep, Eni.
CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT