Un viaggio nell’astrofisica fino ai meandri della mente. La Vanvitelli per la Notte europea dei Ricercatori

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’Ateneo Vanvitelli protagonista a Caserta della Notte Europea dei Ricercatori - edizione 2019, presentato in conferenza stampa il 24 settembre al Teatro di Corte della Reggia di Caserta ore 12.00. La Notte Europea dei Ricercatori, organizzato da SHARPER, si è tenuto il 27 settembre in 12 capoluoghi di provincia di 8 regioni per raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori attraverso più di 600 attività tra mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e centinaia di altre iniziative rivolte al grande pubblico e realizzate da oltre 4000 ricercatori. L’edizione 2019 della Notte Europea dei Ricercatori si è svolta il 27 settembre dalle ore 18.45 alle 23.30 e il 28 settembre dalle ore 9 alle 13 tra la Reggia di Caserta e il Planetario di Caserta (Piazza Giuseppe Ungaretti). 

Vail al sito dedicato

Locandina

A Caserta l’evento è stato coordinato dall’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, che quest’anno ha partecipato con tutti i suoi Dipartimenti. Gli eventi della Notte, infatti, hanno spaziato dall’astrofisica alle tecniche di investigazione, arrivando fino alla reintepretazione degli spazi abitativi.

Il viaggio nel mondo della ricerca ha fatto una sosta lunga una notte in uno dei cortili della maestosa Reggia di Caserta dove i ricercatori dell’Università Vanvitelli, insieme a quelli dell’INFN, del CIRA, del CNR, di INNOVA e ancora con ARPAC e Polizia Scientifica, i Restauratori della Reggia di Caserta, gli astrofili dell’UMAC, hanno mostrato le meraviglie e i segreti nascosti del nostro Universo vicino e lontano, studiati attraverso le tecnologie più avanzate. Il visitatore è stato trasportato dai ricercatori negli universi di studio per scoprire la bellezza della matematica, essere affascinati dall’astrofisica, osservare il cielo e le sue meraviglie, scoprire le ultime frontiere della biologia, esplorare i meandri della psiche, avventurarsi nel mondo della domotica e della robotica, fare un viaggio nella letteratura dal passato al presente. I visitatori hanno inoltre esplorato da diverse angolazioni gli universi della comunicazione e del diritto, dell’alimentazione, dello sport, provando a sentirsi detectives per una notte indagando sulla scena del crimine. Spazio anche per i più piccoli con letture dedicate alle scienze e giochi da tavolo.

 

Notte Europea dei Ricercatori - edizione 2018

Notte Europea dei Ricercatori - edizione 2017

 

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT